Codice della Strada

I verbali elevati per violazione dell’art. 146, c.2 del CDS, ossia per inosservanza della segnaletica stradale sono illegittimi se si limitano a richiamare l’apparecchiatura utilizzata ed il solo decreto di omologazione, senza fare alcun riferimento alle  caratteristiche tecniche della detta apparecchiatura e, ancor di più al certificato di taratura. Continua a Leggere

Un automobilista riceveva notifica di un verbale con cui veniva contestata la violazione dell'art. 146 del C.D.S. per mancata osservazione degli obblighi imposti dalla segnaletica orizzontale all'intersezione semaforizzata.

Il G.D.P. di Torino, con la sentenza del 25.11.2019, annullava il verbale impugnato in quanto si limitava ad imputare al ricorrente il mancato rispetto della segnaletica orizzontale, senza precisare nello specifico quale prescrizione della segnaletica orizzontale presente in loco sarebbe stata violata. Continua a Leggere

I verbali di violazione al Codice della Strada sono nulli se l'apparecchiatura utilizzata per rilevare la velocità non è tarata periodicamente. A ribadirlo è stata di recente la Corte di Cassazione, con l'ord. n. 24993/2020. Sarà poi onere dell'Amministrazione provare il regolare funzionamento del dispositivo, sebbene operi in automatico. Continua a Leggere

In un sinistro stradale causato da un veicolo non identificato, il danneggiato non ha alcun obbligo di presentare denuncia-querela contro
L’ingiunzione di pagamento emessa ex art. 3 R.D. 639/2010 a seguito del mancato pagamento di verbali di accertamento di infrazione