Equitalia messa Ko: Tribunale di Nardò la condanna anche alle spese processuali

Equitalia Sud S.P.A., nella qualità di Agente della riscossione per la Provincia di Lecce, notificava al Sig. ******** l’intimazione di pagamento n. ********* relativa alla cartella n.****** intimante il pagamento della somma complessiva di Euro 8.433,39, in ragione di una sanzione amministrativa notificata nel 2008 con un’ordinanza-ingiunzione della Direzione Provinciale del Lavoro di Lecce.

Tale ordinanza-ingiunzione veniva impugnata dal Sig.*****  con ricorso depositato presso il Tribunale di Lecce, sez. dist. di Nardò. A seguito del ricorso il Got Avv. Alessandro De Lorenzi emetteva un provvedimento di sospensione. Nonostante il provvedimento di sospensione Equitalia iscriveva il sig.****nel ruolo notificato con cartella n. *******a cui è poi seguita la suddetta intimazione di pagamento.Il ricorrente, rappresentato e difeso dall' Avv.Marina Pierri del Foro di Lecce, proponeva opposizione all'esecuzione di tale atto ottenendo con l'ordinanza del Giudice Dott. Katia Pinto non soltanto la sospensione del provvedimento impugnato ma anche la condanna alle spese processuali da parte di Equitalia Sud, in solido con la Direzione Provinciale del Lavoro, in favore del ricorrente ingiustamente vessato dal loro comportamento.