Nullità dell'accertamento emesso prima dei 60 giorni dal pvc (Cass., ordin. del 14/01/2020 n. 474)

L'accertamento emesso prima dei 60 giorni dalla consegna del prodromico Pvc è nullo. Tale termine, in caso di accesso presso la sede del contribuente, va rispettato per tutti i tributi, armonizzati e non.

La scadenza dell'annualità non è un valido motivo d'urgenza per emettere l'accertamento prima di 60 giorni dalla consegna del prodromico PVC. Infatti, l'art. 12, comma 7, della legge n. 212 del 2000, nel caso di accesso, ispezione o verifica nei locali destinati all'esercizio dell'attività, opera una valutazione ex ante circa il rispetto del contraddittorio, attraverso la previsione di nullità dell'atto impositivo per mancato rispetto del termine dilatorio. A ribadire tale concetto è stata la recentissima ordinanza della Corte di Cassazione del 14.01.2020, n. 474.