Nulli i verbali se mancano i motivi della mancata contestazione immediata

Un automobilista riceveva diversi verbali per presunte violazioni del codice della strada. Risultava colpevole, a detta dei vigili che avevano elevato le contravvenzioni, di aver sostato in zona in cui non era consentito l'accesso.

Orbene, tali verbali di accertamento, tutti impugnati con un ricorso cumulativo, sono stati annullati dalla recente sentenza del G.D.P. di Lecce Carluccio del 29.01.2019 n. 479/19, perchè non sono stati indicati validi motivi della mancata immediata contestazione. Si leggeva nei verbali impugnati che non era stato possibile procedere alla contestazione immediata per "impossibilità di servizio". Orbene, il Giudice di Pace di Lecce, con la citata sentenza, ha ritenuto tale giustificiazione soltanto una motivazione apparente non confortata dalla dimostrazione di una effettiva impossibiltià di contestare immediatamente la violazione. Per tale motivo i verbali sono stati annullati perchè ritenuti illegittimi ed infondati.