Operazioni oggettivamente inesistenti: nullo l'accertamento che fa un acritico rinvio al PVC ( sentenza CTR 07.06.2018 per il Lazio)

La pretesa dell'agenzia delle entrate che afferma che le operazioni realizzate sono inesistenti è illegittima nel caso in cui l'accertamento si concretizza nel semplice ed acritico rinvio al PVC della GDF senza tener conto  degli argomenti e prove fornite dalla parte.

La pretesa è altresì nulla se l'accertamento non tiene conto del fatto che le presunte operazioni inesistenti erano poste in essere con primarie società nazionali tenute a rispettare rilevanti regole di compliance. Tanto viene ribadito dalla sentenza del 07.06.2018 della CTR per il Lazio.
Degne di nota sono le sentenze della Cass. n.ri 22429/16 e 5885/17.