Operazioni oggettivamente inesistenti: accertamento nullo, in difetto di adeguata motivazione

La pretesa impositiva che affermi che le operazioni realizzate siano oggettivamente inesistenti è nulla, nel caso in cui la motivazione dell'accertamento si concretizzi nell'acritico rinvio al PVC della GdF.

E' altresì nulla nel caso in cui non si sia adeguatamente tenuto conto né degli argomenti e prove fornite dalla parte né delle operazioni poste in essere con primarie società nazionali tenute a rispettare rilevanti regole di compliance. Tanto viene stabilito dalla Cass. nn. 22429/16, 5885/17 e dalla CTR per il Lazio, sent. del 07.06.2018, n. 3818.