Gestione separata Inps: nulli i provvedimenti per i professionisti iscritti in appositi albi

Sono nulli i provvedimenti con cui L'INPS rivendica il pagamento dei contributi dovuti alla gestione separata per chi svolge attività di lavoro autonomo ed è iscritto in apposito albo professionale. Nel caso di specie non sussistono i presupposti per l'iscrizione alla gestione separata, trattandosi di soggetti che svolgono attività il cui esercizio è subordinato all'iscrizione in appositi albi professionali e comunque attività soggette al versamento contributivo agli enti previdenziali di diritto privato.

Il legislatore ha imposto l'obbligo di iscrizione alla gestione separata esclusivamente per coloro che svolgono attività non soggette al versamento del contributo, senza ulteriori specificazioni. Si è voluto, dunque, escludere tale obbligo per coloro che invece svolgono attività soggette al versamento del contributo. E', dunque, illegittima l'iscrizione d'ufficio alla Gestione Separata e le conseguenti pretese avanzate dall'Inps sono nulle.
Tanto viene specificato nella sentenza del Tribunale di Monza, sez. lavoro, n. 220/2015, pubbl. il 01.06.2015