Contenzioso tributario: la notifica a mezzo poste private è inesistente ( CTR per la Sicilia del 22/08/2018, n. 3477).

In tema di contenzioso tributario, la notifica a mezzo posta dell'atto impositivo effettuata mediante servizio gestito da un licenziatario privato deve ritenersi inesistente, e come tale non suscettibile di sanatoria.

Leggi tutto...

Cartelle di pagamento: nulle se non è indicato il criterio di calcolo degli interessi ( Sentenza del 12/03/2019 n. 258 - Comm. Trib. Reg. per l'Abruzzo)

La Comm. Trib. Reg. per l'Abruzzo, con la sentenza del 12/03/2019, n. 258, ha stabilito che sono nulle le cartelle di pagamento nelle quali non sia indicato il criterio di calcolo degli interessi. Nella sentenza viene richiamata la Cassazione, sentenza n. 10481/2018, che ha chiarito che sono da considerarsi nulle le cartelle di pagamento nelle quali non sia indicato il criterio di calcolo degli interessi.

Leggi tutto...

Nulli i verbali se mancano i motivi della mancata contestazione immediata

Un automobilista riceveva diversi verbali per presunte violazioni del codice della strada. Risultava colpevole, a detta dei vigili che avevano elevato le contravvenzioni, di aver sostato in zona in cui non era consentito l'accesso.

Leggi tutto...

Multa nulla se generica e non motivata

Un verbale di violazione del codice della strada è nullo se redatto in maniera generica senza l'osservanza delle formalità previste dalla legge. La sentenza n. 373/19 del Giudice di Pace di Lecce Dr.ssa Cerfeda ha accolto un ricorso avverso un verbale di accertamento elevato per una presunta violazione del codice della strada, per aver il mio assistito transitato in zona demaniale in cui era negato l'accesso.

Leggi tutto...

Accertamento cartaceo sottoscritto digitalmente: nullità ( C.T.P. di Genova del 06.09.2018, n. 915)

L'avviso di accertamento cartaceo sottoscritto digitalmente con indicazione a stampa del funzionario è illegittimo. A stabilito la sentenza della C.T.P. di Genova del 06.09.2018, n. 915. E'pacifico che l'avviso di accertamento è atto tipico delle procedure di controllo fiscale, l'unica sottoscrizione ammissibile per gli avvisi di accertamento ex artt. 42 d.P.R. n. 600/1973 e 56 d.P.R. n. 633/1972, è quella effettuata con firma autografa, pena la nullità dell'atto, atteso il chiaro tenore della norma di cui all'articolo 42, comma 3 del Dpr 600/73 secondo cui l'accertamento è (per l'appunto) nullo qualora l'avviso sia privo di firma.

Leggi tutto...

Notifica a soggetto diverso dal destinatario nulla se manca la raccomandata informativa ( Cass. n. 17235 del 02 luglio 2018)

Con l'ordinanza n. 17235 depositata il 02 luglio 2018, la Corte di Cassazione ha confermato l'orientamento secondo il quale la notifica degli atti dell'Agente della riscossione effettuata a soggetto diverso del destinatario (nel caso in esame la moglie convivente) impone, al fine del perfezionamento del procedimento notificatorio, l'invio della raccomandata informativa prevista dall'art. 60, comma 1, lettera b/bis - Dpr. n. 600/1973.

Leggi tutto...

Operazioni oggettivamente inesistenti: nullo l'accertamento che fa un acritico rinvio al PVC ( sentenza CTR 07.06.2018 per il Lazio)

La pretesa dell'agenzia delle entrate che afferma che le operazioni realizzate sono inesistenti è illegittima nel caso in cui l'accertamento si concretizza nel semplice ed acritico rinvio al PVC della GDF senza tener conto  degli argomenti e prove fornite dalla parte.

Leggi tutto...