Accertamento cartaceo sottoscritto digitalmente: nullità ( C.T.P. di Genova del 06.09.2018, n. 915)

L'avviso di accertamento cartaceo sottoscritto digitalmente con indicazione a stampa del funzionario è illegittimo. A stabilito la sentenza della C.T.P. di Genova del 06.09.2018, n. 915. E'pacifico che l'avviso di accertamento è atto tipico delle procedure di controllo fiscale, l'unica sottoscrizione ammissibile per gli avvisi di accertamento ex artt. 42 d.P.R. n. 600/1973 e 56 d.P.R. n. 633/1972, è quella effettuata con firma autografa, pena la nullità dell'atto, atteso il chiaro tenore della norma di cui all'articolo 42, comma 3 del Dpr 600/73 secondo cui l'accertamento è (per l'appunto) nullo qualora l'avviso sia privo di firma.

Leggi tutto...

Notifica a soggetto diverso dal destinatario nulla se manca la raccomandata informativa ( Cass. n. 17235 del 02 luglio 2018)

Con l'ordinanza n. 17235 depositata il 02 luglio 2018, la Corte di Cassazione ha confermato l'orientamento secondo il quale la notifica degli atti dell'Agente della riscossione effettuata a soggetto diverso del destinatario (nel caso in esame la moglie convivente) impone, al fine del perfezionamento del procedimento notificatorio, l'invio della raccomandata informativa prevista dall'art. 60, comma 1, lettera b/bis - Dpr. n. 600/1973.

Leggi tutto...

Operazioni oggettivamente inesistenti: nullo l'accertamento che fa un acritico rinvio al PVC ( sentenza CTR 07.06.2018 per il Lazio)

La pretesa dell'agenzia delle entrate che afferma che le operazioni realizzate sono inesistenti è illegittima nel caso in cui l'accertamento si concretizza nel semplice ed acritico rinvio al PVC della GDF senza tener conto  degli argomenti e prove fornite dalla parte.

Leggi tutto...

Notifica via pec: il ricorso non sana i vizi di notifica (Sentenza del 07/12/2017 n. 1745 - Comm. Trib. Reg. per la Liguria )

Nel caso in cui si ritenga sussistente un vizio della notificazione a mezzo pec di una intimazione di pagamento, non si può affermare la "nullità" dell'atto se esso ha comunque raggiunto lo scopo cui era destinato.

Leggi tutto...

Accertamento emesso prima dei 60 giorni: è nullo (Ordinanza del 18/07/2018 n. 19128 - Corte di Cassazione)

In tutte le verifiche che comportano un accesso presso la sede del contribuente, si applica sempre la garanzia del contraddittorio endoprocedimentale, previsto come obbligatorio dall'art. 12, comma 7, della legge n. 212/2000.

Leggi tutto...

Concessionario notifica per le stesse cartelle sia fermo che ipoteca? Il secondo atto è illegittimo! (CTR Roma sentenza n. 4985 del 21-08-2017)

E' illegittimo il preavviso di iscrizione ipotecaria notificato al contribuente per le stesse cartelle di pagamento non pagate per le quali il Concessionario della riscossione ha in precedenza già notificato un preavviso di fermo amministrativo.

Leggi tutto...

Cartella esattoriale: quando la notifica via pec è inesistente ( CTP Genova 13/4/18, n. 411)

In alcuni casi la notifica di una cartella di pagamento via pec è inesistente. Il messaggio di posta elettronica certificata, sebbene astrattamente valido per la notifica di una cartella di pagamento, non può contenere file con estensione «pdf» anziché «p7m».

Leggi tutto...